0
0,00
Mini Cart
  • Empty cart

    No products in the cart.

recupero sciami

Per pronto intervento chiama il 3482517086! Scatta una foto allo sciame o al nido e inviacela via whatsapp. Cercheremo di raggiungerti quanto prima.

Se uno sciame si è posato sul tuo balcone o sull’albero del tuo giardino e abiti a Bari e nella provincia di Bari mi puoi contattare immediatamente. Recupero anche nidi insediati.

Il servizio è gratuito?

No. E’ naturalmente a pagamento. Il recupero di sciami e nidi non è un banale metodo per “accrescere” il proprio parco api. Lo sciame è infatti la divisione di un nido, dal quale è volata via la vecchia regina con le api adulte per cercare una nuova dimora. Uno sciame non è quindi produttivo, inoltre comporta una serie di rischi di carattere sanitario e spese in attrezzatura e gestione delle famiglie. Allo stesso tempo è bene precisare che il recupero di uno sciame e ancor più di un nido necessita di tempo e professionalità. Non affidatevi pertanto a persone inesperte e ricordate che la distruzione di uno sciame o di un nido è perseguibile penalmente.

Che differenza c’è fra api e vespe?

Spesso ci capita di ricevere chiamate per rimuovere nidi d’api, mentre in realtà si tratta di vespe! Ebbene, facciamo un po’ di chiarezza. Un nido di vespe è di sicuro molto più piccolo (e brutto) di un nido d’api. Grande non più del palmo di una mano è solitamente di colore grigio e della consistenza del cartone. Al contrario un nido d’ape è assai più grande, composto da svariate migliaia di operaie, fatto di favi di cera che variano il proprio colore dal bianco all’ocra, e delle dimensioni minime di un grosso pallone da calcio.Quanto poi alle vespe sono facilmente distinguibili dalle api per il corpo un po’ più allungato e il colore giallo limone estremamente vivido. La differenza la vedete in foto.

Ebbene, se nel giardino di casa o all’interno di una finestra scoprite un nido di VESPE e non d’API, non vi resta che armarvi di un buon insetticida e disfarvene nel più breve tempo possibile. Anche perché le vespe sono non solo predatrici delle api, ma fastidiosissime, visto che apprezzano molto il cibo umano e la frutta matura e perciò spesso nidificano laddove non manca l’abbondanza di risorse alimentari.

Cosa fare se scoprite un nido o uno sciame d’api e qual è la differenza fra sciame e nido?

Le api non sono tutte aggressive, né tantomeno sempre dolci e innocue. Se scoprite un nido o uno sciame non agitatevi e non pensate di potervela cavare con qualche rimedio fai date, tipo dar fuoco al nido o spruzzarci su qualche insetticida… Così facendo peggiorerete la situazione, tanto più che non sapete se siete o meno allergici al veleno d’ape. Con le api non si scherza…

Normalmente le api scelgono di posizionarsi in una zona che ha richiamato le esploratrici per via di qualche fioritura o qualche odore floreale intenso. Scelgono luoghi anche difficili da raggiungere, ma che siano in grado di garantire protezione. Se lo sciame si è formato da poco siete fortunati, l’intervento sarà rapido e indolore per voi e per le api. Nel caso di un nido scoperto per caso dopo mesi se non anni, l’intervento richiede maggiore attenzione e cura. Le arniette nelle quali saranno ospitate le api resteranno nel vostro giardino fino a sera, il tempo di far rientrare tutte le api. Poi le porterò con me in apiario.

Quando pungono le api?

Le api pungono quando vedono minacciato il proprio nido. E’ opportuno pertanto tenersi a distanza di ca. 4 metri dal nido ed evitare di disturbarle anche da lontano (sono più veloci ed hanno una vista migliore della vostra). Quindi non preoccupatevi e non agitatevi. Avvertite sempre per tempo e non aspettate “che se ne vadano”. Se hanno scelto un posto è per rimanerci. Perciò chiamatemi quanto prima!